“Provincia Incantata” ad Almese

Almese_ricetto di San Mauro

In Valle di Susa la tappa del 28 aprile tra le Dimore Storiche

  • Dove? Frazione Rivera di Almese
  • Quando? Domenica 28 Aprile 2018
  • A che ora? Ore 15.30

Almese_ricetto di San Mauro

Almese è “Provincia Incantata”

Il Ricetto di Almese sul percorso dei Castelli e delle Dimore Storiche della provincia di Torino.

Nell’ambito della nuova edizione di “Provincia Incantata”, anche il Ricetto medievale di San Mauro è tra le dimore storiche coinvolte nel calendario di visite teatrali previste dal circuito “Castelli e Dimore Storiche”.

L’iniziativa, a Rivera di Almese, si terrà domenica 28 aprile alle ore 15.30.
“Provincia Incantata” è un progetto di Città Metropolitana, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, nato nel 2012 per valorizzare e promuovere il turismo di prossimità, con lo scopo di far conoscere ai visitatori più curiosi i magnifici borghi della provincia di Torino.

L’edizione 2019 si impreziosisce in quanto saranno visitabili in esclusiva anche i vigneti alpini e di alta collina, i castelli e le dimore private. L’iniziativa, che rientra nell’ambito del progetto europeo ALCOTRA “Strada dei vigneti alpini”, vuole valorizzare i nuovi itinerari di scoperta enoturistica sui due versanti delle Alpi occidentali.

Ad Almese, infatti, anche il legame con il vino è strettissimo, in quanto qui si coltiva un vitigno autoctono recentemente riscoperto e rilanciato, il Baratuciat, che produce uva a bacca bianca da cui si ottiene un vino di struttura importante e molto equilibrato. Ottimo quindi per accompagnare antipasti, pesci di lago o di mare, carni bianche e insalate estive.

Le visite teatrali nelle strutture storiche inserite nel progetto “Città Incantata” saranno animate e condotte dall’associazione Teatro e Società, in collaborazione con Oikos Teatro e Art.o’.

Protagonista della visita guidata del 28 aprile al Ricetto di Almese sarà una squadra investigativa molto particolare, i “Sì che Sai” di Torino, grandi esperti in segreti e misteri insoluti, come quelli che riguardano la Torre e il Ricetto di San Mauro e il loro tesoro nascosto.

Il ricetto di Almese: un po’ di storia

Il primo documento riguardante il Ricetto di Almese risale al 1029, anno in cui il Marchese di Torino, Olderico Manfredi, dona un terzo dei suoi possedimenti valsusini all’Abbazia di S. Giusto in Susa, inclusa la curtis di San Mauro.

Tra il 1281 e il 1285 la curtis viene trasformata in borgo fortificato mentre il campanile diventa la Torre. La chiesa assume le funzioni di magazzino di derrate alimentari, sede di tribunale e archivio dei monaci mentre, dalla seconda metà del secolo XIII, viene adibita a semplice residenza agricola.

Sia la Torre sia il Ricetto sono stati oggetto di un intervento di restauro e ristrutturazione a cura del Comune, completato alla fine del 2006, diventando uno spazio espositivo e sede di eventi artistico-culturali.

La gestione della struttura comunale è stata ora affidata all’associazione culturale Cumalè, presieduta da Virna Suppo.

Info pratiche

Domenica 28 aprile ore 15.30
(ritrovo ore 15.00 all’ingresso | max 45 partecipanti)
Durata: 1,5 h circa
Ingresso libero
Si consigliano scarpe comode
Al termine delle visite sono previste degustazioni di vini e prodotti locali al costo di 5 euro.

Prenotazioni:

Turismo Torino e Provincia – Ufficio del Turismo di Ivrea
Tel. 0125618131 – info.ivrea@turismotorino.org