Chantar l'uvern 2019 -2020 Da Natale a Pasqua frammenti di lingua e cultura occitana, fracoprovenzale, francese Val Susa Turismo

Chantar l’uvèrn 2019-2020 da Natale a Pasqua frammenti di lingua e cultura occitana, francoprovenzale e francese

Ritornano gli eventi e appuntamenti da dicembre ad aprile nei Comuni delle Aree Protette del Parco Alpi Cozie e nei Comuni di area occitana, francoprovenzale e francese della Valle di Susa e della Val Sangone.

Comuni in rete con il progetto Legge 482/99 (Avigliana, Bardonecchia, Bussoleno, Caprie, Cesana Torinese, Chiomonte, Coazze, Condove, Fenestrelle, Giaglione, Giaveno, Gravere, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Novalesa, Oulx, Pragelato, Roure, Salbertrand, San Giorio di Susa, Sant’Antonino di Susa, Sauze di Cesana, Sauze d’Oulx, Susa, Usseaux, Usseglio, Vaie, Valgioie, Villar Focchiardo).

Cosa è chantar l’uvèrn?

Una rassegna che giunge quest’anno alla XIII edizione, organizzata da Chambra d’Oc ed Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino, il Centro Studi Documentazione Memoria Orale di Giaglione, l’Ecomuseo Colombano Romean e il Consorzio Forestale Alta Valle Susa, con il sostegno economico dell’Ente di gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie e della Legge 15 dicembre 1999, n.482.

Si parte a dicembre con gli eventi legati al Natale, i presepi, la mostra a Condove dedicata alla “Maternità” passando per le feste d’inverno, i carnevali, per finire a Pasquetta: quattro mesi di animazione territoriale, teatro, musica, canti, film, presentazioni di libri che avranno come filo conduttore le lingue minoritarie delle nostre Valli, l’antropologia, le tradizioni, la cultura, l’ambiente.

Informazioni: 

www.chambradoc.it – www.parchialpicozie.it.

Scarica il calendario completo: depliant-chantar_l_uvern_2019-2020.1_compressed