“Bikearea Valle Susa: facciamo rete”, com’è andato l’incontro del 26 marzo

Bikearea Valle Susa

Bikearea Valle Susa

Bikearea Valle di Susa: facciamo rete

Bikearea Valle Susa: facciamo rete”: è l’incontro di martedì 26 marzo volto a condividere la strategia di promozione del territorio come destinazione bike, mettendo in valore le esperienze dei tanti appassionati biker valsusini.

Di fronte a un pubblico di accompagnatori, sportivi a livello agonistico e amatoriale, operatori del settore, il consulente per l’infrastrutturazione della bikearea Jacopo Spatola ha presentato il progetto CicloVia Francigena e quello parallelo sull’individuazione di percorsi per le mountain bike.

In questo ambito è stato sistemato e dotato di segnaletica quello che congiunge Prarotto a Pavaglione, i prossimi passi riguarderanno quello Pavaglione – Foresto, l’Alpe Combe e il rio Pissaglio.

La CicloVia Francigena

Per quanto concerne la CicloVia, Spatola ha illustrato le fasi della progettazione, iniziata nel 2014 con una visione di sistema territoriale bike e proseguita nel 2015 con l’identificazione da parte della Regione Piemonte di 11 percorsi di interesse regionale fra cui la Via Francigena della Valle di Susa.

Hanno fatto quindi seguito la ricerca di finanziamenti e un iter di concertazione con i Comuni per definire l’itinerario ciclabile. I 3 lotti sono:

  • Caselette – Villar Focchiardo (i cui lavori partiranno tra fine 2019 e inizio 2020)
  • Villar Focchiardo – Susa
  • Susa – Moncenisio.

La tratta valsusina si inserisce in un sistema che include VenTo, Aida, Corona di Delizie e un progetto analogo della Maurienne, con cui vi è un protocollo d’intesa.

L’idea è, per quanto possibile, recuperare strade secondarie e creare nuova viabilità lungo la Dora; il percorso ricondurrà ai centri abitati per sostenere l’economia locale e creare intermodalità con le stazioni ferroviarie. Qui alcuni pannelli riporteranno cartografia e suggerimenti di percorsi.

La valorizzazione e promozione turistica della bikearea

Degli aspetti turistico e promozionale della bikearea hanno parlato la DMO Eleonora Girodo e Silvia Badriotto, esperta di content marketing.

L’obiettivo del loro lavoro è accrescere la conoscenza della Valle di Susa come destinazione vocata alla bike attraverso questo sito e le pagine social con il coinvolgimento di “guest” che raccontano le loro esperienze all’interno del blog e di “ambassador” che suggeriscono itinerari per i diversi target.