Passeggiate insolite

Sulle tracce di Annibale

Un favoloso quanto intenso itinerario escursionistico tra la Valle di Susa e la Valle della Maurienne che nasce dal progetto transfrontaliero "Sulle tracce di Annibale, dalla Savoia al Piemonte", incentrato sull'ipotetico passaggio del generale Annibale Barca e del suo esercito da Bramans a Giaglione attraverso il Col Clapier.

Il consiglio è quello di partire da Giaglione, proprio al centro della Valle di Susa, e di intraprendere il viaggio soltanto in caso di meteo favorevole, che oltre ad evitare di smarrire il sentiero vi permetterà di godere degli scorci panoramici a 360° che si susseguono lungo il percorso come le immagini di una pellicola cinematografica; raggiungerete quote diverse per un dislivello complessivo di circa 2000 metri, attraversando alcune delle cime più importanti del tratto alpino, a cavallo tra Italia e Francia, dal Moncenisio al Col Clapier, alla Val Clarea e il Vallone di Savine, il Forte del Malamot, i Laghi Arpone e della Vecchia, il Blanc e il Noir, il Giasset e il Roterel.

Si può proprio dire che i paesaggi suggestivi di questo percorso valgono tutti gli sforzi e le energie spese per completarlo.

Caratteristiche

Difficoltà Difficile
Dislivello 2000 m
Distanza 30 km
Tempo di percorrenza 8h - 12h (a seconda della preparazione)

Grande Traversata delle Alpi

Grande Traversata delle Alpi

La Grande Traversata delle Alpi, anche conosciuta come GTA, svela una montagna che sembra quasi dimenticata: splendidi paesaggi selvaggi e solitari, senza folle di escursionisti, dove si è mantenuta una cultura contadina. Antichi insediamenti, ponti ad arco, mulini, malghe alpestri e muli compongono il paesaggio, preservato e incontaminato in tutta la sua naturalezza.

La GTA è un itinerario escursionistico che si sviluppa lungo tutto l'arco alpino italiano, e in Piemonte si spiega per oltre 1000 km tra le Alpi Pennine, Graie, Cozie e Marittime, dal confine con la Svizzera alle Alpi Liguri. In Valle di Susa il percorso, che si dirama verso Meana, Susa e Salbertrand, permette di soffermarsi anche per più di un giorno, percorrendo valloni secondari o effettuando panoramici percorsi in mezza costa e sostare nei tipici rifugi alpini presenti in tutta la Valle.

Non esite un unico percorso, infatti la GTA permette di pianificare itinerari ad hoc, a seconda delle capacità ed esigenze di coloro che hanno intenzione di andare alla scoperta del "selvaggio west" ed entrare in contatto con la purezza di queste montagne antichissime.

Caratteristiche

Difficoltà Media
Dislivello 1500 m complessivo (varia a seconda dei punti di partenza e arrivo stabiliti)
Distanza circa 50 km in totale
Tempo di percorrenza 5 - 8h (a seconda della tappa)

Sentiero dei gufi

Il sentiero dei gufi è composto da due tracciati di dilslivello modesto, entrambi di facile percorrenza ed adatti a tutti, adulti e bambini. Il tracciato basso dal paese si inoltra tra ruscelli, radure e boschi di castagno fino a raggiungere un poggio panoramico attrezzato nei pressi della cappella Titabò.
Il percorso alto parte invece dalla frazione di Bar Cenisio e raggiunge un bosco di larici alternato a faggi e betulle. Nel silenzio e al chiaro di luna si possono sentire allocchi, civetta capogrosso ma anche il picchio nero. Entrambi i percorsi sono fruibili in tutte le stagioni, compreso l’inverno in presenza di neve con le ciaspole. I sentieri sono percorribili di giorno per scoprire gli ambienti frequentati dai rapaci notturni oppure in notturna con l’ausilio di una piccola torcia per illuminare il cammino. Le stagioni migliori per ascoltare il canto dei rapaci notturni sono la primavera, l’inverno e l’autunno.

Caratteristiche